Home - Hotel/Campeggi/B&B - Ristoranti/Pizzerie - Locali - Contatti - Mappa - Privacy
Come Registrarsi
latina - sabaudia - terracina - san felice circeo - ponza - ventotene - sperlonga - gaeta - sermoneta - lenola - fondi - itri - norma - bassiano - campo di mele - sonnino
powered by www.hmts.it

Web
Riviera di Circe



home \ articoli Arte e Storia \ San Felice Circeo - Arte: storia della Rocca Circea
San Felice Circeo - Arte: storia della Rocca Circea

La Rocca medievale, costruita dai terracinesi sopra le antiche rovine, si assicurò in breve la fama di solidità e sicurezza che la rese il rifugio favorito dei Pontefici, in tutto lo Stato della Chiesa.

Inizialmente, si trattava di una semplice fortificazione, un “castrum” militare a presidio del promontorio. Presidio che venne distrutto prima dai Goti di Alarico nel 410 e, dopo solo 50 anni, fu conquistato da Totila, re degli Ostrogoti e, nell\'846, nuovamente distrutto dai Saraceni.

Verso la metà del XII secolo la fortificazione originaria venne circondata dalle abitazioni civili e gradualmente prese forma il paese di San Felice.

Nel 1118 sostenne per 28 giorni l'assalto dell'imperatore Enrico V durante la “lotta per le investiture” tra l\'Impero e la Chiesa.

Nel XII secolo, la lotta tra i terracinesi, la famiglia dei Frangipane ed Innocenzo III, ebbe un lieto fine per la Rocca, perchè venne ricostruita.

Nel 1240 i Templari vengono inviati dal papa al Circeo, per difendere la costa dalla minaccia di Federico Barbarossa e dai pirati.

Vennero intrapresi dei lavori, nei locali alla base della Torre dei Templari, nel centro di San Felice, testimoniati, ancora oggi, da gradini che scendono nel sottosuolo, ma i lavori furono interrotti, per non si sa quale motivo.

Nasce forse da qui la leggenda di cunicoli sotterranei comunicanti, presenti sotto tutta la base del paese, di cui pochi conoscono l'estensione.
Furono davvero opera dei Templari? E soprattutto, cosa vi si nascose?

Forse la misteriosa rete di cunicoli era “solo” un sistema di fuga segreto, che, con tutta probabilità, doveva esistere per forza, in una fortificazione medievale esposta al pericolo di frequenti attacchi.

Comunque fosse, svolta la loro funzione di controllo militare, i Templari abbandonarono la Rocca. Ciò nonostante, l'enigma che avvolge i Templari, le loro avventure, le conoscenze, ha lasciato un'atmosfera particolare negli edifici che occuparono…

Oggi, il centro storico conserva queste testimonianze tra i suoi edifici caratteristici. Qui, potrai fare passeggiate piacevoli, lungo le vie del Borgo. Verrai trasportato dalla vivacità delle piazze agli angoli, caratteristici ed antichi, del Borgo, dove il tempo ti sembrerà essersi fermato.




____________________________________________________

   
 
 
   

____________________________________________________







powered by www.hmts.it



Parliamoci GRATIS, clicca sul pulsante Verde VOIP, la chiamata è GRATUITA...!









______________________________________________________________
MSN Search
______________________________________________________________     


visita il nuovo sito web www.realizzazione-siti-web-roma.com