Home - Hotel/Campeggi/B&B - Ristoranti/Pizzerie - Locali - Contatti - Mappa - Privacy
Come Registrarsi
latina - sabaudia - terracina - san felice circeo - ponza - ventotene - sperlonga - gaeta - sermoneta - lenola - fondi - itri - norma - bassiano - campo di mele - sonnino
powered by www.hmts.it

Web
Riviera di Circe



home \ articoli Arte e Storia \ San Felice Circeo - Arte: le mura dell'Acropoli sul Promontorio
San Felice Circeo - Arte: le mura dell'Acropoli sul Promontorio

Il muro dell'Acropoli detto del “lato ovest” è la parte della cinta muraria superstite, che si è conservata meglio proprio perché costruita su un lato di difficile accesso.

Gli altri tratti di mura vennero sistematicamente smantellati nel Medioevo, da chi doveva procurarsi materiali da costruzione.

Il tratto del lato ovest venne costruito su un piano inclinato, con un dislivello medio di circa il 21%: fu davvero una grande sfida per i costruttori, che dovettero adottare tecniche su misura per evitare crolli.

Inoltre, l'angolo del muro era dalla parte del mare: una valutazione sbagliata o approssimativa del pericolo avrebbe visto le mura dapprima rovinare a valle e poi precipitare in acqua.

Il primo passo fu perciò quello di livellare il terreno ricavando dei terrazzamenti, dove si sarebbero poste le fondamenta adatte a una struttura così imponente.

Bisognava poi tenere conto del forte peso che avrebbero dovuto sopportare le mura inclinate, sia sulle fondamenta che sulla parete, ma gli edificatori delle mura furono geniali, considerando l'epoca.

Vennero, infatti, usati massi più larghi e meno alti rispetto agli altri tre lati, posizionati “a cuneo”, in modo da creare un sistema continuo di piani, che si sorreggevano tra loro stessi.

Il contrasto reciproco dei cunei crea un equilibrio statico interno che sfrutta il peso per creare stabilità.

Conoscendo i retroscena, ammiriamo queste mura con rinnovata meraviglia.

Circei è l'unica città in cui troviamo questa tecnica costruttiva a “cunei” e quando passeggerai tra questi resti, davvero ciclopici, avrai l\'occasione di intuire la maestria e l'ingegno di uomini dell'antichità, che vinsero una sfida ingegneristica notevole e affascinante.


Per le informazioni sopra riportate si ringrazia il sito http://www.circei.it che ci ha gentilmente fornito i maeriali.
Per approfondimaneti potete visitare la pagina:
http://www.circei.it/storia/poligoni/16quale.htm



____________________________________________________

   
 
 
   

____________________________________________________







powered by www.hmts.it



Parliamoci GRATIS, clicca sul pulsante Verde VOIP, la chiamata è GRATUITA...!









______________________________________________________________
MSN Search
______________________________________________________________     


visita il nuovo sito web www.realizzazione-siti-web-roma.com