Home - Hotel/Campeggi/B&B - Ristoranti/Pizzerie - Locali - Contatti - Mappa - Privacy
Come Registrarsi
latina - sabaudia - terracina - san felice circeo - ponza - ventotene - sperlonga - gaeta - sermoneta - lenola - fondi - itri - norma - bassiano - campo di mele - sonnino
powered by www.hmts.it

Web
Riviera di Circe



home \ articoli EnoGastronomia \ Ventotene - Gastronomia: la lenticchia di Ventotene
Ventotene - Gastronomia: la lenticchia di Ventotene

E' un legume i cui semi secchi, di colore marrone chiaro, sono più piccoli di altre varietà.

Le lenticchie si seminano da dicembre a febbraio, prima nei terreni sabbiosi, poi in quelli argillosi: il terreno va tenuto pulito dalle erbacce ed a giugno si raccolgono i baccelli all'alba, quando sono ancora umidi, in modo che non si rompano.

Dopo la raccolta, i baccelli vengono lasciati seccare per qualche giorno su ampi teli, quindi battuti utilizzando una coppia di bastoni, detti vivilo, e poi si procede alla spulatura, per la seprazione dei semi dalla paglia residua.

Questa operazione è affidata spesso agli anziani, ed è oltremodo caratteristica.

Quando c'e' vento favorevole, con una pala di legno da fornaio e seguendo un'opportuna angolazione, lanciano in aria semi e paglia, ottenendo l'allontanamento di quest'ultima e la ricaduta delle lenticchie pulite sul terreno.

Il prodotto è molto apprezzato nelle zuppe, anche perché, durante la cottura, non si sfalda.

La lenticchia viene coltivata soprattutto a Ventotene, ma anche nella adiacente isola di Santo Stefano.




____________________________________________________

   
 
 
   

____________________________________________________







powered by www.hmts.it



Parliamoci GRATIS, clicca sul pulsante Verde VOIP, la chiamata è GRATUITA...!









______________________________________________________________
MSN Search
______________________________________________________________     


visita il nuovo sito web www.realizzazione-siti-web-roma.com